domenica 24 giugno 2012

ESTRATTO ALCOOLICO (TINTURA MADRE) DI CIPRESSO (Alice T.)

Blando antisettico e cicatrizzante, astringente, utile in caso di pori dilatati, dermo-purificante. È acqua tonico venosa, grazie all'essenza e ai tannini che hanno un'azione tonica sulle vene,  protettiva dei capillari, astringente, stimolante della circolazione.
FORMULA:
Tintura madre preparata dai rami fogliari e dai coni carnosi freschi immaturi da pianta fresca  (1:2)
(alcool 95°)
20 gr cipresso
40 gr alcool per liquori 95°

PROCEDIMENTO
Tagliuzzare finemente la droga e mettere in un barattolo a chiusura ermetica, quindi aggiungere il solvente (alcool).
Riporre al buio per 15 giorni, ricordando di agitare il barattolo una volta al giorno.
trascorso il tempo, filtrare con una garza almeno 2 o 3 volte, fino ad ottenere una tintura senza residui.

MODO D'USO:
La tintura madre di cipresso si utilizza in emulsioni e lozioni fino al 10%.
La percentuale d'uso si riduce per le preparazioni adatte al viso, fino ad un massimo del 4-5%.

ALTRI USI DEL CIPRESSO:
  • Come astringente e antisettico, delle pelli con brufoli e pori dilatati: Mettere un cucchiaio di frutti di cipresso in 200 ml di acqua fredda, portare ad ebollizione per due minuti. Spegnere e lasciare in infusione per 15 minuti. Lasciare raffreddare ed usare come lavaggio del viso, per applicazioni con garze. Ottimo sui punti critici come il naso, la fronte e il mento.
  • Per le varici ed emorroidi: Far bollire 100 ml d'acqua, mettere un cucchiaio di frutti di cipresso e spegnere. Lasciare in infusione per 10 minuti. Filtrare e fare lavaggi e impacchi, con compresse imbevute di infuso, sulle parti interessate.
  • Per la couperose e per i problemi di rossore al volto: Fare impacchi mattina e sera con decotto di cipresso. Il decotto per la couperose si prepara mettendo un cucchiaino raso di bacche e legno tritati in 250 ml d'acqua fredda. Si porta ad ebollizione e si lascia bollire per un minuto. Si spegne e si lascia in infusione per cinque minuti.

2 commenti:

  1. quindi devo prendere i bozzoli e le foglie fresche come in foto e tagliuzzali?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Topolina,
      esatto! devi tagliuzzarli molto finemente!

      *Ele*

      Elimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.